Overplace

ETC

ESERCIZIO TERAPEUTICO CONOSCITIVO (ETC)

Questa metodica, proposta dalla Teoria Neurocognitiva della Riabilitazione (TNR), è stata pensata e sviluppata per la riabilitazione di esiti di lesioni del sistema nervoso centrale (esiti di ictus ischemici o emorragici, traumi e tumori cerebrali), particolarmente per i casi che evolvono in ipertono spastico.

Tuttavia alcune modalità di esercizi risultano molto utili anche nella riabilitazione ortopedica e posturale, in particolare quando occorre ripristinare la sensibilità propriocettiva di un segmento corporeo o quando il dolore o una impotenza funzionale impediscono una efficace mobilizzazione attiva della parte.

Aspetto terapeutico

L’obiettivo dell’ETC è ottimizzare i naturali processi di recupero da una lesione del sistema nervoso centrale, attraverso la ricostruzione delle corrette basi delle funzioni motorie complesse; liberate per quanto è possibile dai movimenti “parassiti” che solitamente emergono in seguito ad una tale lesione (in particolare irradiazioni ipertoniche spastiche incontrollate associate ai movimenti volontari).

Aspetto conoscitivo

Secondo la TNR il movimento è un mezzo per interagire con l’ambiente esterno; in tale ottica il sistema motorio possiede in sé stesso una funzione informativa.
In presenza di una lesione del sistema nervoso centrale il danno motorio si accompagna sempre ad una riduzione delle funzioni somestesiche, ovvero la capacità di raccogliere ed elaborare le informazioni che ci arrivano dalla periferia (tattili, termiche, dolorifiche, propriocettive).

Nell’ambito dell’esercizio, al fine di recuperare la capacità di organizzare sequenze motorie evolute, il paziente dovrà svolgere dei compiti nei quali è necessario acquisire ed elaborare determinate informazioni somestesiche; tale compito sarà svolto attraverso l’utilizzo di particolari strumenti detti “sussidi”, che variano a seconda dell’obiettivo dell’esercizio.