Overplace

Ciclo Attivo

“CICLO ATTIVO” DI TECNICHE RESPIRATORIE

Tecnica proposta da due terapiste inglesi, J.Pryor e B. Webber, consiste in un insieme di esercizi respiratori volti alla disostruzione bronchiale.
Il ciclo attivo prevede l’utilizzo di varie modalità di respirazione, ovvero il controllo del respiro, esercizi di espansione toracica e tecnica di espirazione forzata.

Controllo del respiro (CR)

Consiste in una respirazione tranquilla eseguita con la parte alta del torace, la durata è variabile per ogni paziente, utilizzato per evitare il broncospasmo e favorire il rilassamento.

Esercizi di espansione toracica (EET)

Consistono in inspirazioni lunghe e profonde seguite da espirazioni tranquille.
Si ottiene così un aumento del volume di aria nei polmoni che facilita l’attivazione della ventilazione collaterale, portando così l’aria dietro le secrezioni e facilitandone la rimozione.

La tecnica di espirazione forzata (TEF)

Consiste in una o due manovre di espirazione forzata partendo da un’inspirazione più o meno profonda, così da favorire la mobilizzazione delle secrezioni dalle vie aeree più prossimali.
Quando le secrezioni raggiungono la trachea possono essere espulse con un colpo di tosse. Queste manovre sono sempre seguite dal controllo del respiro per evitare l’insorgenza di broncospasmo.